Dolci giapponesi per ogni stagione: autunno

Dolci giapponesi per ogni stagione

In Giappone è tradizione realizzare per ogni periodo dell’anno, ma in generale per occasioni e occorrenze particolari, dei dolcetti o degli snack speciali, spesso in edizione limitata e introvabile il resto dell’anno. Le stagioni e gli eventi a loro legati sono una delle cose che spesso in Giappone si ama celebrare. Col cambio di stagione infatti si nota subito un cambio anche nei supermercati e nei negozi, soprattutto se vendono dolci giapponesi per ogni stagione!

I wagashi [和菓子] sono dolci tradizionali giapponesi, che usano solo ingredienti autoctoni ed erano presenti nel Paese prima dell’arrivo degli americani; questi di ogni altra categoria gastronomica giocano con la stagionalità e gli elementi tipici di ognuna di essa.

Dolci giapponesi per ogni stagione, con gusto di castagna in autunno
Dolci giapponesi al gusto di castagna
WAGASHI AUTUNNALI

I due elementi fondamentali che caratterizzano i dolcetti stagionali sono:

  1. Gli ingredienti usati. In autunno infatti troveremo wagashi realizzati con castagne, patate dolci o anche alla zucca per esempio, e questo è uno dei motivi per cui alcuni dolci sono poi introvabili in altri periodi dell’anno. Questa loro caratteristica è poi diventata però una strategia di marketing di cui hanno approfittato molte grandi catene e aziende. Basti vedere Starbucks e Kit-kat, molto famosi per sbizzarrirsi in Giappone, dove creano prodotti solo ed esclusivamente per il Paese del Sol Levante e introvabili all’estero.
Dolci americani in Giappone: Kit Kat e Frappuccino
A destra: Kit Kat al gusto di castagna. A sinistra: Frappuccino Starbuck alle patate dolci.
  • La forma e il colore. Ogni stagione, anche qui in Europa, ha i suoi colori ed elementi caratteristici. In autunno quindi troveremo molti dolci dai colori caldi, rosso e arancione, a forma di fiori e piante tipiche di questa stagione, come foglie di acero, funghi, cachi ecc.
OTSUKIMI – AMMIRARE LA LUNA D’AUTUNNO

Lo “Tsukimi”[月見] (o “O-tsukimi” nella sua forma onorifica) è una festa tradizionale, che ha luogo nel quindicesimo giorno dell’ottavo mese del calendario lunare (un giorno variabile nel nostro calendario che può cadere da metà settembre fino circa metà ottobre) che è sempre una notte di Luna piena. La festività consiste essenzialmente nell’ammirare la Luna, considerata in questo periodo nel suo massimo splendore, e fare delle offerte di cibo. Questo è il motivo per cui molti dolci presentano anche questo elemento. Ma i conigli cosa c’entrano?

Dolci tradizionali d'autunno, il simbolico coniglio
Il dango di colore giallo in cima rappresenta la luna
Conigli nella luna in Giappone

Nel periodo autunnale si vedono spesso dei conigli rigorosamente bianchi in queste deliziose opere d’arte, o addirittura sono proprio i dolcetti stessi ad avere le sembianze di conigli. Infatti, nella cultura giapponese la Luna e il coniglio sono due immagini quasi inseparabili, perché questo è l’animale che vedono disegnato sulla Luna piena dalle macchie create dai suoi crateri. Il coniglio sulla Luna sarebbe intento a preparare il mochi, secondo la tradizione.

La prossima volta che vedete la Luna piena provate a cercare i conigli, io ancora non ci sono riuscita!

La cucina giapponese ha da sempre dedicato molta attenzione all’aspetto estetico dei piatti quanto al gusto. I dolci giapponesi per ogni stagione non fanno eccezione a questo modo di vedere le pietanze.

Post Correlati

Leave a comment