Ichikawa Takuji: Quando cadrà la pioggia tornerò

film tratto dal libro giapponese

Ichikawa Takuji: Quando cadrà la pioggia tornerò (in giapponese いま、会いにゆきます, lett. Adesso, Vengo a Incontrarti) è un ottimo esempio di letteratura contemporanea giapponese. Si tratta di un’opera divenuta famosissima in patria sin dalla prima pubblicazione, avvenuta nel 2003, e che nel giro di un paio d’anni ha raggiunto addirittura le ventiquattro ristampe!  

 “Ricordare significa rivivere lo stesso momento una seconda volta.”

Il libro è disponibile in lingua italiana per numerose case editrici: Salani Edizioni, RL Libri,  TEA, e anche nella collana Biblioteca dell’Amore della rivista Oggi; l’opera è stata tradotta in lingua italiana dalla professoressa Mariotti Marcella, docente presso l’Università Ca’ Foscari.

La storia di Ichikawa ha ispirato molti lavori derivati. Infatti ne sono stati tratti due film, uno giapponese, del 2004, e un remake coreano, del 2018, e addirittura una serie manga!

Quando Cadrà La Pioggia Tornerò
Libro Ichikawa Takuji
Copertina del libro Quando Cadrà la Pioggia Tornerò
© Salani Editore

TRAMA

La storia si incentra su Takumi, un giovane padre che, rimasto solo dopo l’inaspettata morte della moglie Mio, si ritrova a occuparsi di loro figlio, il piccolo Yuji. Takumi fa ogni giorno del suo meglio per essere un buon padre: si occupa della casa, lavora, ma non è così facile quando lui stesso è di salute cagionevole, impacciato, a volte smemorato e decisamente trasandato. La verità è che la morte di Mio, il suo primo e unico amore, il suo punto di riferimento, è stata tanto fulminea quanto inspiegabile e lo ha segnato nel profondo, così come l’ultima promessa della donna: 

Mio era scomparsa in giugno, e da quel giorno è già passato un anno: le vite di padre e figlio, nonostante tutto, sono andate avanti e la stagione delle piogge è tornata. Come per miracolo, o forse per magia, durante una passeggiata nel bosco, i due incontrano una donna identica a Mio: ha i suoi occhi, il suo viso, la sua voce, eppure non è un fantasma ma una donna in carne e ossa! Pare però che non abbia più alcun ricordo, né di loro, ne della sua morte.

Ha mantenuto la promessa? É proprio Mio quella che i due hanno davanti agli occhi? Takumi non riesce a crederci, è sbalordito, entusiasta. Nel tentativo di farle tornare i ricordi le racconterà, nel corso del libro, tutta la loro storia: dal momento in cui si sono incontrati, quando avevano solo quindici anni, fino ad arrivare alla decisione di sposarsi…

“Quando cadrà la pioggia tornerò a vedere come ve la cavate”

É davvero Mio la donna che hanno incontrato? Come ha fatto a tornare da loro in un giorno di pioggia? E come mai non ha alcun ricordo?  

L’OPERA

Il romanzo, struggente e tenero, affronta il tema di un amore che va oltre i confini della morte. É un’opera insolita e delicata, come il nostro protagonista che ci racconta la sua storia, la loro storia, in modo semplice, colloquiale, e tenero. L’amore di Takumi per Mio, una donna dal coraggio unico, si percepisce in ogni pagina, con varie forme e sentimenti: dolcezza, tristezza, nostalgia, delicatezza, mai banale o troppo sdolcinato. É un legame tra anime simili, destinate ad innamorarsi ogni volta, sempre e comunque. 

É una storia che parla di quotidianità, e soprattutto di seconde possibilità, dando a Takumi l’opportunità di capire che l’amore è ovunque, anche nei piccoli gesti, anche nelle parole di ogni giorno. 

“Buongiorno”, “Buonanotte”, “Che buono”, “Tutto ok?”, “Hai dormito bene?”, “Vieni un attimo…” È in tutte queste semplici espressioni che vive l’amore. È questo che significa essere una coppia, pensai. A quel tempo però non me ne ero reso conto.

È il desiderio di poter parlare un’ultima volta con chi ormai non c’è più, è la seconda possibilità di imparare ciò che in passato non avevamo capito. Ma non solo: è anche la storia di chi ha trovato il coraggio di andare avanti, di continuare a vivere e di provare a colmare, anche solo un po’, l’enorme vuoto causato dalla perdita di una persona amata. 

Quando Cadrà La Pioggia Tornerò Film Ima Ai ni Yukimasu
La locandina del film giapponese Ima, Ai ni Yukimasu

Ichikawa Takuji

Nasce a Tokyo nel 1962. Sin dall’infanzia sogna di diventare uno scrittore e, dopo aver conseguito una laurea in economia, si dedica alla sua passione iniziando a scrivere romanzi online. Il grande successo arriva qualche anno più tardi, con la pubblicazione di Quando cadrà la pioggia tornerò, opera che lo porta all’attenzione internazionale.

Nel 2019 entra a far parte degli autori del Red Circle, una casa editrice inglese specializzata in letteratura giapponese. È proprio in un’intervista di Red Circle che Ichikawa rivela che per lui scrivere è una forma di autoterapia, è la motivazione principale che lo spinge a continuare a scrivere, è la libertà che nasce dall’inibizione

FONTI

Quando cadrà la pioggia tornerò, Ichikawa Takuji
Chiacchiere Letterarie; Quando cadrà la pioggia tornerò di Takuji Ichikawa, recensione di Valentina
MangiaLibri; Quando cadrà la pioggia tornerò, recensione di Federica D’Oria
QLibri; Quando cadrà la pioggia tornerò, trama
Red Circle Authors, Ichikawa Takuji, profile
Intervista di Red Circle all’autore Ichikawa Takuji, di Richard Nathan

Romanzi giapponesi moderni: 3 proposte

Post Correlati

Leave a comment