Scroll Top

Mimikaki da Yamamoto: esperienza per giappofili

Mimikaki da Yamamoto, pulizia delle orecchie

Farsi pulire le orecchie da altri, da adulti, potrebbe non essere tra i primi dieci piaceri della vita che un italiano indica in una ipotetica lista. Diciamoci la verità, neppure tra i primi mille, e anzi per qualcuno potrebbe comportare imbarazzo, disgusto, vergogna, senso di intrusione.

Eppure l’introduzione di qualcosa negli orifizi umani comporta da tempi antichi piaceri correlati alla soddisfazione fisica, che sia una sensazione rilassante o erotica. Senza dimenticare che un lieve soffio nell’orecchio è uno dei gesti più erotici possibili per una coppia. Infatti in Giappone, Paese che di soddisfazione fisica ne sa qualcosa, la pulizia degli orecchi è considerata qualcosa di piacevole, sia che sia fatto da qualcuno che ci vuole bene (mamma da bambini o partner da adulti) che da un professionista.

La signora Yamamoto
Dopo la pulizia, un soffio

Mimikaki: un piacere per le orecchie, manga di Yaro Abe

Per apprezzare questo manga, dunque, dobbiamo prima capire un po’ di più i giapponesi. O, rovesciando la teoria, dopo aver letto questo manga capiremo un po’ di più i giapponesi.

Storie collegate solo dal tema della pulizia delle orecchie performata dalla signora (o signorina, perché niente di lei si sa) Yamamoto. Indiscusso protagonista della storia non è la Yamamoto, e nemmeno i suoi clienti. Protagonista è l’atto della pulizia, che nei clienti provoca una specie di orgasmo tra il fisico e il mentale. Bambini e anziani, uomini e donne indifferentemente si abbandonano agli strumenti della Yamamoto e partono alla ricerca di sensazioni di piacere, che puntualmente provano.

La signora Yamamoto

I gesti della Yamamoto sono eleganti e nobili, anche quando beve un sakè un po’ brilla. Una geisha sotto molti aspetti, sa capire i clienti e confortarli con le parole oltre che con i gesti.

C’è una segretezza e complicità nel rapporto della pulitrice con i clienti. Se alcuni clienti parlano del servizio e lo consiglio, altri lo nascondono al partner o ai genitori. Questo ci fa capire quando il piacere sia erotico, e non lo si voglia condividere. Un piacere raddoppia quando è nascosto, quando lo si vuole tenere privato.

Mimikaki da Yamamoto, con l'insegna in ideogrammi.
Il negozio Mimikaki da Yamamoto, con l’insegna in ideogrammi.
Stile del manga

I disegni, essenziali ma eleganti, trasmettono l’intenso piacere di questa specie di terapia. Tanto da far venire anche a noi lettori, o almeno ai più sensibili di noi, se non un orgasmo almeno la pelle d’oca. Un fumetto che va letto piano, in un luogo tranquillo e privato, idealmente la stanza da letto.

Potrebbe non piacervi, potrebbe anche urtarvi, ma vi avvicinerà all’essenza del Giappone, dove sacro e profano si incontrano. E vi rimarrà comunque la curiosità di visitare il negozio Mimikaki da Yamamoto, e magari di farvi fare il trattamento.

Mimikaki, un piacere per le orecchie, di Yaro Abe esce in Italia per Bao Publishing.
Mimikaki: un piacere per le orecchie di Yaro Abe – Nanoda