Cosa mangiare a Kyoto

Il tofu di Kyoto

Kyoto è stata per secoli la capitale del Giappone e il cuore della vita culturale e commerciale. Questa città conserva una profondissima tradizione storica e artistica e anche di arte culinaria. Ma cosa mangiare a Kyoto?

Sashimi di pesce a Kyoto
STILE del cibo di kyoto

Kaiseki ryori è la cucina tipica di Kyoto, che fonde in sé tradizione e arte. Ha origine dalla cucina devozionale vegetariana e ha un forte legame con la cerimonia del tè. Si tratta di una cucina “semplice” e raffinata che usa soprattutto ingredienti locali e stagionali, cucinati con metodi che ne esaltano il sapore e presentati secondo canoni estetici che conferiscono armonia e piacevolezza sia al palato che alla vista.

Shojin ryori è rigorosamente vegetariana. Un’antica cucina sviluppata dai monaci buddisti, trattasi comunque di una gastronomia ricca di pietanze gustose e prelibate. Un ingrediente molto comune è il tofu, specialità locale.

Obanzai ryori rappresenta l’essenza della tradizionale cucina. Si compone piccole e numerose portate. I prodotti locali di stagione sono più adatti per la preparazione di questi piatti, talvolta accompagnati da zuppe o salse che valorizzano il sapore. 

PIATTI E PIETANZE PRINCIPALI di kyoto

Tofu: non è solo un ingrediente fondamentale per la preparazione di molti piatti, ma il tofu può essere preparato in molti modi. Consigliamo assolutamente di provare qualche ristorante specializzato in tofu, piatti dai gusti delicati.

A Kyoto si trovano un’ampia varietà di ristoranti specializzati in sushi, sashimi e tempura. Alcuni ristoranti presentano tempura e sushi nel contesto dello stile kaizeki.

Ramen non è questo il piatto più caratteristico della cucina locale, ma anche a Kyoto è naturalmente possibile mangiare del buon ramen. Utile come fast food quando si è di corsa.

Cibo giapponese a Kyoto: tenpura, zuppa di miso, sashimi
DOVE MANGIARE

Kyoto, come tutte le città del Giappone, offre una grande varietà di ristoranti, caffetterie e chioschi, per tutti i gusti e anche per le tutte tasche.

La colazione è molto importante per i giapponesi, che la trasformano in un vero e proprio pasto. Sicuramente le strutture alberghiere offrono ricchissime colazioni in stile ma anche con gusto internazionale. Riguardo il pranzo e per qualche pausa durante la giornata, non è difficile trovare dell’ottimo street food o delle invitanti caffetterie nelle prossimità dei principali punti di attrazione, dei templi o nei parchi. Consiglio di cercare qualcosa di “diverso” e più tradizionale per la cena.

Sanjo e Pontocho sono aree molto vivaci e offrono moltissime scelte di ristoranti per poter cenare alla sera. Lo stesso si può dire per la zona limitrofa alla stazione e tra le vie Shijo e Kawaramachi, adiacenti alla stazione stessa.

Nella stazione di Kyoto sono presenti inoltre diversi centri commerciali che, come da consuetudine giapponese, ospitano molti ristoranti sia di cucina tipica che internazionale, nonché catene dal rapporto qualità/prezzo eccezionale.

Siete pronti per una visita culinaria della città di Kyoto? O volete fermarvi a vivere e studiare a Kyoto e impararne la lingua e le arti tradizionali?

Leave a comment