La prefettura di Okayama e il distretto storico di Kurashiki

La prefettura di Okayama è situata nel cuore del Giappone occidentale, più precisamente nella regione del Chugoku, proprio tra la prefettura di Hyogo e quella di Hiroshima. Le località principali da visitare sono Okayama, il capoluogo, e il distretto storico di Kurashiki, nell’omonima città, meravigliosamente conservato.

Il castello nero di Okayama

Una delle maggiori attrazioni di Okayama è sicuramente il suo castello, Okayama-jo. Eretto per la prima volta nel 1597, dopo otto anni di lavori, per volere del daimyo Hideie Ukita. La sua caratteristica distintiva, che salta subito all’occhio, è il colore nero, dato dalle travi laccate. Per questo motivo venne soprannominato anche U-jo (烏城), che letteralmente significa “Castello Corvo”, in opposizione al castello vicino, quello di Himeji, chiamato anche “Airone Bianco”.

Il castello nero di Okayama, detto anche "castello corvo" per la sua caratteristica colorazione nera.
La colorazione nera delle travi esterne è il tratto distintivo del Castello Corvo

Il castello originale però, come spesso è successo in Giappone, è andato distrutto. Quello che vediamo oggi è una ricostruzione, risalente al 1966. I giapponesi, diversamente da come succede in Europa, spesso considerano comunque le ricostruzioni come degli originali se sono copie fedeli. Infatti, gli edifici storici in Giappone, essendo costruiti per lo più in legno, hanno bisogno di essere ricostruiti spesso; ciò non li rende meno originali agli occhi della popolazione del Sol Levante. Sul sito ufficiale della prefettura di Okayama il fatto che sia stato ricostruito dopo la Seconda guerra mondiale non è nemmeno menzionato, forse proprio per questo motivo.

Il Korakuen

Il Castello Corvo è circondato da un bellissimo parco, il Korakuen. Questo parco non solo è il più maestoso di Okayama, ma è anche uno dei più famosi dell’intero Paese. Insieme al giardino della città di Kanazawa e a quello della città di Mito, fa parte dei tre giardini più celebri del Giappone, tanto che la guida Michelin gli dà ben 3 stelle. Fu costruito circa tre secoli fa, come simbolo del potere dei samurai, ed oggi è visitabile insieme al castello con meno di 1000 yen (circa 8 euro). Ma attenzione, chiudono alle 5 di pomeriggio!

I giardini Korakuen di Okayama
Vista dei giardini, Korakuen di Okayama

Il distretto storico di Kurashiki

Kurashiki è l’altra importante località della prefettura di Okayama, e il distretto storico di Kurashiki è una vera perla, non troppo conosciuta dai turisti occidentali. Il distretto, chiamato Kurashiki Bikan, era originariamente il centro di questa città commerciale, ed ora è il centro turistico. Infatti, questa piccola area si è conservata quasi intatta, insieme alll’atmosfera di altri tempi. Il paesaggio che si osserva è molto vicino a quello che avremmo potuto ritrovarvi nel 1600. Il distretto è attraversato dal fiume Kurashiki-gawa, le cui sponde sono adornate di bellissimi salici piangenti. Per un modico prezzo si può fare un piccolo giro in barca e ammirare il paesaggio da un altro punto di vista.

Fiume del distretto storico di Kurashiki, prefettura di Okayama
Turisti fanno un giro in barca sul fiume Kurashi-gawa

Per immergersi ancora di più nell’atmosfera tradizionale giapponese si può anche decidere di affittare un kimono. Molti negozi infatti affittano questi kimono, disponibili sia nella versione maschile che femminile, e si possono trovare anche i tipici kimono di jeans, vanto di questa area. Infatti, l’area di Kurashiki è proprio quella dove è nato il tessuto di jeans in Giappone, proprio perché questa città era un grande centro di scambio in epoca feudale. A quanto pare questi denim-kimono sono sorprendentemente comodi e morbidi.

Un ultimo posto degno di nota è il Museo Ohara, costruito nel 1930 per essere il primo museo giapponese dedicato ai maestri proveniente dall’Europa. Ancora oggi si possono trovare moltissime opere di grandi artisti come El Greco, Matisse e Monet, solo per citarne alcuni. Io vi consiglio di non perdervelo!

Fonti e link prefettura di Okayama

Museo: Ohara Museum of Art
Turismo in Giappone, aggiornamenti e risorse da Ochacaffè Giappone
Viaggi in Giappone: Japan travel
Blog di Japan Hoppers
Okayama Prefecture Official Tourism Guide

Leave a comment