Reborn Art Festival a Ishinomaki

WhatsApp-Image-2021-02-25-at-23.49.59

Il Reborn Art Festival è un evento artistico che si tiene nella speranza di una ricostruzione sulle macerie del grande terremoto che colpì nel 2011 il Giappone orientale. Si tiene a Ishinomaki, nella Penisola di Oshika Peninsula
(Momonoura, Oginohama, Kozumihama, Ayukawa, e altre aree).

COM’è NATO

Inaugurato nell’ estate del 2017, si svolge in una delle regioni più colpite dal terremoto e dallo tsunami che ha devastato la costa nord-orientale del Giappone nel 2011. È una nuova tipologia di festival delle arti perché al suo interno vi sono mostre ed esibizioni che la celebrano a 360 gradi. Durante il Reborn Art Festival vengono esposte opere provenienti da artisti di tutto il mondo in collaborazione con la popolazione locale.  L’edizione del 2019 ha visto la partecipazione di oltre 440000 persone.

La penisola di Oshika e Ishinomaki, in Giappone
Ishinomaki e pensisola di Oshika sono le location del festival
EDIZIONE 2021 del Reborn Art Festival

Il 2021 segna il decimo anniversario del grande terremoto del Giappone orientale e per questo motivo il festival riceverà maggiore attenzione. Quest’anno il tema scelto è “altruismo e liquidità” con il significato di riprendere in considerazione le relazioni che plasmano la quotidianità e la scelta dell’altruismo sull’egoismo.

Si svolgerà in due momenti: l’estate del 2021 e la primavera del 2022. Nell’evento estivo parteciperanno 25 gruppi di artisti nazionali ed internazionali. Nella situazione di pandemia in cui verrà svolta questa edizione, nonostante esso sia all’aperto, è ancora prematuro dire se sarà dal vivo o solo online. Le scosse di assestamento avvertite in primavera inoltre hanno riportato sentimenti di paura nelle persone. Questo però non fermerà il festival il cui scopo è proprio quello di portare nuove prospettive e spirito di fiducia attraverso la creazione di arte in un luogo dove c’è stata distruzione. Verrà anche tenuto un pre-evento online in cui vi sono interessanti progetti.

Reborn Art Festival, le arti per la ricostruzione
Locandina dell’evento
Lezioni di comunicazione per l’ascolto di voci senza voce

Uno dei progetti del prefestival online. Esso comprende una varia serie di programmi, tra cui: letture di poesie, canzoni e spettacoli. L’obiettivo di questo è portare lo spettatore a concentrarsi su ciò che non può vedere né sentire. In esso si cerca di dare una voce agli esseri che vivono il mondo e che non riusciamo a sentire perché abituati ad una vita frenetica nella quale è l’egoismo ad essere dominante.

“…Trasformare il negativo in positivo, sperimentando davvero la trama della vita…”

Takeshi Kobayashi , Presidente del comitato esecutivo del Reborn Art Festival
Fonti

Sito ufficiale del festival
Omatsuri Japan i festival giapponesi

Un altro festival da visitare è il Hadaka matsuri – festival dell’uomo nudo

Post Correlati

Leave a comment